Da dove vengono le bretelle?

Da dove vengono le bretelle

La parola bretella, e dunque bretelle, è un prestito di nuovo dal francese. Questo nome veniva anche utilizzato tempo addietro per le giarrettiere, che tenevano su le mutande femminili. La parola francese a sua volta deriva dal tedesco medievale, a dimostrazione che i pantaloni e le bretelle siano una moda germanica, e il loro significato originale può essere tradotto come “laccetti”. Fidatevi di me, il vostro caro traduttore; sono un linguista!

Nome collettivo

Originariamente bretelle era dunque un nome collettivo per tutte le sorte di accessori con bande. Come cinturini in pelle destinati a trasportare sacchi o zaini. Quindi il nome bretelle era dato anche alle bande dovevano essere indossate sulle spalle, che dovevano essere un aiuto per trascinare le carriole pesanti. Le bande alle spalle erano indispensabili per muovere carichi pesanti, in modo da risparmiare la fatica alle braccia.

I significati correnti delle bretelle

Anche oggi la parola Bretelle ha due significati: la bretelle come sono comunemente intese e al singolare, bretella, una delle due parti delle bretelle. Questo secondo significato, come banda, deriva da antichi manoscritti francesi del 1500. Una parola antica dunque, che esiste da varie centinaia di anni.

Consegna veloce
Garanzia di rimborso entro 30 giorni
Dal 2004 il tuo partner in grandi quantità

Pagamento online sicuro

×